Archivio per la categoria ‘Dibattiti cardiaci – le cose che ci stanno a cuore’

Dopo “UNA CITTA’ SENZA … Conoscenza” e “UNA CITTA’ SENZA …
Immigrazione”, i dibattiti cardiaci si tingono di verde e affrontano il tema dell’ambiente nelle sue diverse declinazioni, dal governo del territorio alla salute pubblica, dall’innovazione tecnologica alla
sostenibilità delle città future.
Nascono così gli HAPPY HOUR, nei quali l’ora felice non è quella in cui si consuma ma quella in cui si progetta, si crea, ci si confronta e si evolve nel rispetto della persona e dell’ambiente. Il dibattito vuole far nascere collaborazioni tra amministrazioni, mettere a punto strategie di lavoro e stimolare la ricerca e l’informazione.

LA FABBRICA DI NICHI DISCUTE CON:
– Geom. Andrea Ansaloni responsabile Piani Urbanistici Complessi e Problematiche ambientali del Comune di Ferrara
– Ass. Alessio Ciacci assessore all’ambiente di Capannori (LU), comune virtuoso
– Dott. Luigi Gasparini medico igienista e referente per la Provincia di Ferrara dell’Associazione Medici per l’Ambiente ISDE Italia
– Prof. Mario Rocca docente di fisica e attivista di Legambiente
– Dott. Raphael Rossi esperto nella raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta” (in collegamento skype)
– Dott. Aldo De Togni, epidemiologo Az. ASL di Ferrara

Obiettivo: offrire ai cittadini un panorama di dilazioni concrete e idee innovative per salvaguardare l’ambiente e migliorare le città in cui viviamo.
E’ questa la strada scelta: chiedere, essere attivi, proporre, stimolare il dibattito, ascoltare, ragionare, discutere, partecipare e, soprattutto, offrire soluzioni.

fabbricanichiferrara.wordpress.com
Facebook LafabbricadiNichi Ferrara

Martedì 31 maggio alle ore 21.00
Sala della musica – c/o Circoscrizione 1 via Boccaleone 19 Ferrara

Il secondo Dibattito Cardiaco intende offrire un’articolata e il più possibile veritiera rappresentazione del mondo dell’Immigrazione oggi, sviscerandola nei suoi aspetti umani, legislativi, politici e nell’uso che se ne fa a fini di propaganda.

LA FABBRICA DI NICHI DISCUTE CON:
– Vincent Mouafo , studente e referente per Africa Social Forum
– Marcello Brondi, insegnante, IC Cosmè Tura, Ferrara
– Federico Tsucalas, gestione Sportello per il Diritto d’Asilo, Centro Servizi Integrati per l’immigrazione e coordinatore progetti SPRAR del Comune di Ferrara

– Chiara Sapigni, assessore Comune di Ferrara con deleghe a sanità, servizi alla persona e immigrazione
– Lumiere Weleheu, rifugiato politico e operaio
– Roberto Marchetti, Presidente Associazione Nadya
– Diego Gavagna, studente e immigrato di seconda generazione

Formato: Metodo Ignite, 5 minuti a relatore.
Obiettivo: Costruire una domanda di politica partecipata.

E’ questa la strada scelta: chiedere, essere attivi, proporre, stimolare il dibattito, ascoltare, ragionare, discutere, partecipare e, soprattutto, fornire soluzioni.

VIDEO PROMO DIBATTITO

Come sarebbe la città di Ferrara se improvvisamente venissero meno quegli elementi che, nel campo della conoscenza, più la fanno sentire una comunità coesa?

Come sarebbe la città di Ferrara senza le grandi mostre, senza il teatro, senza le biblioteche, senza le diverse strutture dell’istruzione, senza la scuola e senza l’università, ma anche senza l’informazione, senza la musica ed i saperi più specifici, legati ad esperienze professionali ed artigianali?

Cosa sarebbero il nostro presente e il nostro futuro senza CONOSCENZA?

Cinque minuti a testa per riassumere il proprio pensiero ed elencare ciò che si fa e ciò che non va, contribuendo a rappresentare il mosaico della Conoscenza a Ferrara, perché, appunto, le sue tessere restino unite.

LA FABBRICA DI NICHI DI FERRARA NE DISCUTE CON:
– Fabio Andreotti, dirigente sportivo
– Dario Biolcati Rinaldi, studente universitario
– Paolo Boldrini, giornalista, direttore de La Nuova Ferrara
– Marco Chiarini, bibliotecario
– Gianpaolo Chiodi, artigiano edile
– Marco di Tommaso, economista industriale, docente Unife
– Fabio Donato, docente di economia delle azeinde culturali, Unife
– Giulia Gruppioni, libraia – Mercatino del Libro e del Fumetto
– Vincenzo Langella, violinista
– Francesca Leder, architetto, docente Unife
– Massimo Maisto, Assessore alla Cultura del Comune di Ferrara
– Fabio Mangolini, direttore del Teatro Comunale di Ferrara
– Mauro Presini, maestro elementare
– Maria Chiara Ronchi, imprenditrice turistica
– Michele Simonato, medico, docente Unife
– Emidia Vagnoni, docente di economia, Unife

NELLA CONOSCENZA STA PARTE DELLA SOLUZIONE